Equilibri tra lo spettacolare e l’ordinario – Workshop di Marina Caneve

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

17 Settembre - 18 Settembre

Equilibri tra lo spettacolare e l’ordinario – Workshop di Marina Caneve

Info

Il workshop si svolge nelle giornate di

  • sabato 17 settembre, dalle 14.00 alle 19.00
  • domenica 18 settembre, dalle 10.00 alle 19.00

L’iscrizione al workshop è gratuita. Ai partecipanti è richiesto il pagamento del biglietto d’ingresso, che consentirà la visita del parco e della villa nelle due giornate.

I posti sono limitati (15 partecipanti) e riservati a studentesse e studenti della scuola secondaria di secondo grado. I partecipanti dovranno portare una macchina fotografica o uno smartphone.

Per iscriversi rivolgersi a: info@o-m-n-e.com
Scadenza iscrizioni: 15 settembre 2022

Le fotografie e i materiali prodotti durante il workshop entreranno a far parte dell’archivio di fotografia contemporanea di OMNE che si riserva la facoltà di utilizzare le immagini realizzate dai partecipanti per eventuali mostre e/o pubblicazioni finalizzate alla promozione e alla diffusione della cultura.

Ingresso
Da Borgo Treviso, 48

Approfondimenti

Bando di partecipazione

Workshop di fotografia a cura di Marina Caneve
In collaborazione con Sottosopra e TEDx Castelfranco Veneto

Alla base di ogni pratica artistica ci sono riflessioni che esplorano la complessità del contemporaneo in cui viviamo, ci sono equilibri, relazioni, tentativi. Il workshop Equilibri tra lo spettacolare e l’ordinario nasce da
quest’idea e propone di esplorare il tema dell’equilibrio attraverso la pratica della fotografia contemporanea. Dopo una prima esplorazione teorica del tema, si procederà alla costruzione di piccole serie individuali di immagini. Temi centrali saranno ecologia, diversità, il rapporto con l’altro e la sperimentazione. I partecipanti si confronteranno con il paesaggio, il ritratto e lo still-life.

Perché l’equilibrio?
Da adolescenti viene plasmato il carattere e si costituiscono le fondamenta per il nostro futuro; in questa età, oltre all’ambito familiare, è fondamentale il legame con la materia ed il territorio che aiutano a ritrovare senso e certezze. L’unione di queste due questioni, il bisogno di un punto stabile e la ricerca di un futuro hanno portato Marina Caneve a proporre come tema l’equilibrio. Equilibrio tra forme e materiali, tra paesaggio sociale, nostro culturale, metafora e materia.

Il workshop si sviluppa nell’ambito di un weekend durante il quale i partecipanti, sotto la guida costante della fotografa Marina Caneve, si avvicineranno al linguaggio della fotografia attraverso un’esperienza didattica collettiva. Il workshop porterà giovani fotografi e fotografe a realizzare una serie di immagini che verranno presentate e discusse, al termine delle due giornate di lavoro, in forma laboratoriale.

Marina Caneve (Belluno, 1988), è un’artista che lavora prevalentemente con la fotografia, gli archivi e la ricerca teorica. Partendo da una fascinazione per la contaminazione tra i saperi, usa la fotografia come mezzo di esplorazione della conoscenza. La sua pratica si sviluppa
attraverso un approccio multidisciplinare basato sulla ricerca; il suo processo di lavoro si muove dalla fonte al poema, al ritmo, fino allo spettatore, confrontandosi con diverse prospettive dal vernacolare-naïve al tecnologico-scientifico.
I suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private tra cui il MAXXI e l’ICCD di Roma, il MUFOCO di Cinisello Balsamo e il Museo Nazionale della Montagna di Torino e ha esposto in istituzioni nazionali e internazionali tra cui La Biennale di Architettura di Venezia, Fotohof a Salisburgo, l’Institut Néerlandais di Parigi e La Triennale di Milano.
Dal 2019 è docente presso il Master IUAV in Photography a Venezia e lo Spazio Labo’ a Bologna. Ha realizzato campagne fotografiche su commissione per istituzioni quali La Biennale di Venezia (2016), MUFOCO e MiBACT (2019), Museo Nazionale della Montagna (2019), ICCD (2020), MAXXI (2022), Direzione Musei Lombardia (2022), Ministero degli Esteri (2022). Nel 2020 è stata selezionata da CAMERA (Torino) per il programma europeo FUTURES ed è entrata a far parte dell’agenzia MAPS. È cofondatrice di CALAMITA/À.
Tra le pubblicazioni principali:
The Shape of Water Vanishes in Water (A+Mbookstore, 2018), Are they Rocks or Clouds? (Fw:Books e OTM,
2019),
La valle tra le cime e le stelle (Quodlibet, 2021), Di roccia, fuochi e avventure sotterranee (Quodlibet, 2021).
Il suo recente progetto e libro
Are they Rocks or Clouds? (Fw:Books e OTM, 2019) è stato premiato con numerosi riconoscimenti tra cui Giovane Fotografia Italiana a Fotografia Europea, il Cortona On The Move Dummy Award, il Premio Bastianelli ed è stato nominato per il Prix du livre des Rencontres d’Arles.
Articoli e recensioni sul suo lavoro sono comparse in magazines tra i quali ASX – American Suburb X, Vogue, Artribune, GUP magazine.

Dettagli

Inizio:
17 Settembre ore 14:00
Fine:
18 Settembre ore 19:00
Categoria Evento:
Tag Evento:

Informazioni: 049 827 3939 (numero attivo dalle 9 alle 17, tutti i giorni, sabato e domenica compresi).

loading...